SUDAN

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Sudan: violenze tribali nel Darfur occidentale, governo invia militari a El Geneina (2)

Khartum, 22 gen 11:05 - (Agenzia Nova) - Nel frattempo l’organizzazione Save the Children ha dichiarato di voler intensificare la sua risposta umanitaria nel Darfur occidentale inviando nei prossimi giorni un team di emergenza sanitaria per istituire cliniche mobili in aree con un gran numero di famiglie sfollate. Il team distribuirà anche kit per l'igiene e istituirà servizi idrici e igienico-sanitari per aiutare a prevenire la diffusione delle malattie, oltre a gestire servizi mobili di protezione dei bambini e un programma di rintracciamento e riunificazione familiare. Gli scontri tribali sono scoppiati lo scorso 16 gennaio in seguito ad una rissa avvenuta il giorno prima tra due persone in un campo per sfollati a El Geneina, dove un uomo arabo è stato pugnalato a morte e la sua famiglia, appartenente alla tribù araba rizeigat, ha attaccato per rappresaglia le persone residenti nel campo di Krinding e in altre aree. Le violenze hanno portato le autorità locali a imporre un coprifuoco 24 ore su 24 su tutta la provincia. Gli scontri tribali, che si verificano con frequenza nella regione, rappresentano una sfida agli sforzi del governo di transizione del Sudan per porre fine a ribellioni decennali in aree come il Darfur, dove la maggior parte delle persone vive nei campi per sfollati e rifugiati vittime del conflitto scoppiato nel 2003. Le nuove violenze giungono a due settimane dal ritiro della Missione ibrida dell’Unione africana e delle azioni Unite nel Darfur (Unamid), disposto dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE