ARABIA SAUDITA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Arabia Saudita: Fratoianni (Si), interrogazione a Draghi (2)

Roma, 03 mar 12:17 - (Agenzia Nova) - La nomina del senatore Matteo Renzi nella Fondazione Future Investment Initiative Institute, emanazione ufficiale del fondo sovrano dell'Arabia Saudita controllato direttamente dalla famiglia reale, "gli garantirebbe - prosegue l'interrogazione - un compenso fino a 80 mila dollari l'anno più alcuni benefit. Il senatore Renzi, attuale membro della commissione Difesa del Senato, è leader del partito politico 'Italia viva' che esprime ministri e sottosegretari i quali contribuiscono a decidere l'indirizzo politico del governo italiano. A parere dell'interrogante la circostanza che chi riveste un ruolo politico e istituzionale di grande rilievo nel nostro Paese, possa contemporaneamente ricevere compensi da uno Stato straniero, desta grande preoccupazione. A parere dell'interrogante anche i leader politici, insieme ai social e ai media tradizionali, possono, più o meno intenzionalmente, prestare il fianco a interferenze straniere, contribuendo a diffondere 'disinformazione' la quale può essere promossa da attori esterni come business e per trarre profitto; appare inopportuno che un ex presidente del Consiglio, senatore in carica e leader di un partito, viaggi su un jet privato offerto dal fondo sovrano di un altro Paese e percepisca un compenso da una fondazione di uno Stato estero che promuove gli interessi internazionali di quello stesso Stato. Così come non appare irrilevante che un membro della commissione Difesa del Senato italiano riceva pagamenti da uno Stato straniero". (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE