USA

 
 

Usa: Tanden rinuncia alla nomina a direttrice dell'Ufficio di gestione del bilancio

New York, 03 mar 05:03 - (Agenzia Nova) - Neera Tanden, direttrice del think tank progressista Center for American Progress nominata dal presidente Usa Joe Biden direttrice dell'Ufficio di gestione del bilancio, ha fatto un passo indietro e rinunciato alla nomina. Lo ha confermato la Casa Bianca ieri, 2 marzo. Quella di Tanden è la prima nomina di Biden a non essere andata a buon fine. Nelle scorse settimane diversi senatori avevano espresso riserve per una serie di commenti incendiari e insulti di Tanden rivolti a diversi parlamentari tramite Twitter. E' stata la diretta interessata a inviare una lettera al presidente, affermando che "appare ormai chiaro che non esiste alcun percorso possibile per ottenere la conferma" della nomina. Nella missiva, rilanciata dalla stampa Usa, Tanden afferma di non voler essere "una distrazione dalle altre priorità" della Casa Bianca.

Biden ha già dichiarato di aver accettato il passo indietro di Tanden: "Ho il massimo rispetto per i suoi risultati, la sua esperienza e i suoi consigli, e non vedo l'ora di averla nella mia amministrazione in un qualche altro ruolo", recita una nota del presidente. La nomina di Tanden appariva compromessa da quando il senatore democratico Joe Manchin aveva annunciato l'intenzione di non sostenerla: tra le altre cose, Tanden aveva accusato il senatore repubblicano Tom Cotton di essere "un impostore", e il leader dei Repubblicani al Senato, Mitch McConnell, di essere "succube della Russia". Tanden, che dopo la sua nomina ha cancellato oltre un migliaio di messaggi sul suo account Twitter, era stata fortemente criticata anche per aver definito l'opposizione all'aborto una "clava politica" nelle mani di "estremisti". (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE