MIGRANTI

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Migranti: sottosegretario Molteni, fermare gli sbarchi è un dovere del governo

Roma, 02 mar 08:10 - (Agenzia Nova) - Sbarchi aumentati del 77 per cento rispetto al 2020. Il sottosegretario al ministero dell'Interno, Nicola Molteni, spiega a "Libero Quotidiano" che "serve un cambio di rotta. La situazione ha proiezioni preoccupanti. In due mesi 4.500 sbarchi sono troppi. Nel 2016 sono arrivati in Italia 180mila migranti, nel 2019 con Salvini ministro 11mila. Francia e Germania e altri paesi Ue difendono e proteggono i propri confini. Tutelare le frontiere nazionali significa tutelare le frontiere Europee. Non si può più perdere tempo". I dem hanno precisato che non intendono modificare linea sull'immigrazione, era tra i punti fondamentali per concedere l'appoggio a Draghi. "Contrastare l'immigrazione illegale e il traffico degli esseri umani è un dovere non negoziabile da parte dei governi. Così come combattere sfruttamento, caporalato e lavoro nero. I paesi seri si scelgono l'immigrazione utile e necessaria. Oggi l'Italia non ha bisogno di nuova immigrazione. L'immigrazione va governata, non subita. Su questo mi attendo confronto". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE