CAMERUN

 
 

Camerun: ambasciata Usa, aprire indagine su presunto stupro di massa perpetrato da militari

Yaoundé, 02 mar 18:01 - (Agenzia Nova) - L'ambasciata degli Stati Uniti in Camerun ha chiesto l'apertura di un'indagine dopo il rapporto con la scorsa settimana l'organizzazione non governativa Human Rights Watch (Hrw) ha accusato i militari dell'esercito camerunese di aver violentato almeno 20 donne in un raid effettuato nel marzo 2020 nel villaggio di Ebam, nella regione anglofona del Sudovest. È quanto si legge in una nota pubblicata oggi dalla rappresentanza diplomatica statunitense a Yaoundé. Secondo il rapporto di Hrw, datato 26 febbraio, più di 50 militari hanno fatto irruzione nel villaggio per poi radunare gli uomini nel centro dell'abitato e aggredire le donne nelle loro case. Oltre a violentare le 20 donne, secondo i ricercatori di Hrw i militari hanno arrestato 35 uomini uccidendone un altro, oltre ad incendiare una casa, a saccheggiare decine di proprietà e a pestare gli uomini che avevano condotto in una base militare. Sulla base delle informazioni ottenute da Human Rights Watch, non ci sono state indagini efficaci e nessuno degli autori è stato ritenuto responsabile dei crimini. Le regioni del Nordovest e del Sudovest del Camerun sono teatro di frequenti violenze dalla fine del 2016, ovvero da quando i separatisti armati hanno iniziato un'insurrezione armata per ottenere l'indipendenza delle regioni anglofone del Paese.

(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE