COVID

 
 

Covid: Lavrov, proposta Ue su "passaporti vaccinali" contraddice "principio di volontarietà"

Mosca, 02 mar 12:12 - (Agenzia Nova) - L'idea di introdurre dei passaporti vaccinali per il Covid-19 nei Paesi dell'Unione europea contraddice la regola della vaccinazione volontaria. Lo ha affermato il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, a seguito di un incontro con l’omologo uzbeko, Abdulaziz Kamilov, oggi in visita a Mosca. "Questa, a quanto ho capito, è ancora un'idea in fase di sviluppo” ed “è percepita in modo ambiguo nei Paesi europei, e questa idea della democrazia di Bruxelles è da prendere sul serio”. Secondo Lavrov, “molti esprimono la seguente considerazione: si scopre che questa idea contraddice le regole della burocrazia, perché c'è una decisione nei paesi dell'Ue secondo cui la vaccinazione si svolge in maniera volontaria", ha detto Lavrov. Secondo il ministro russo, se viene introdotto un "passaporto vaccinale", questa misura rappresenterà una "contraddizione con il principio di volontarietà". "Ciò significa che le persone saranno costrette a vaccinarsi con la forza, se le persone, ovviamente, vorranno viaggiare. E in Europa, è difficile immaginare che non avvengano spostamenti regolari dei cittadini fra i singoli Stati membri”, ha concluso Lavrov. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE