BRASILE

 
 

Brasile: sanità al collasso, amministrazioni Stati chiedono coprifuoco e misure anti-Covid omogenee

Brasilia, 01 mar 23:00 - (Agenzia Nova) - Il presidente del Consiglio nazionale dei segretari della salute del Brasile (Conass), Carlos Lula, ha pubblicato una lettera aperta con un appello al governo federale perché vengano adottate misure omogenee e più efficaci per contenere la diffusione del coronavirus. Il Conass, che riunisce i responsabili della sanità dei 26 Stati e del Distretto federale, ha inviato invocato le misure urgenti contro l'imminente collasso delle reti sanitarie pubbliche e private di fronte alla seconda ondata di contagi che sta attraversando il paese. "Il Brasile sta vivendo il periodo peggiore della pandemia, con livelli elevati di contagio e morti in tutte le regioni", sostiene Lula nella lettera, sottolineando che "manca un coordinamento nazionale unificato e coerente per contrastare la pandemia". In particolare il Conass sostiene che "è necessario vietare gli eventi pubblici, comprese le attività religiose, sospendere le lezioni frontali in tutto il paese, adottare un coprifuoco nazionale, chiudere bar e spiagge, espandere la campagna di test e seguire i contagiati, oltre che un Piano sanitario nazionale di Comunicazione per chiarire alla popolazione la gravità della situazione". (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE