LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Libia: nuove accuse di corruzione su Dabaiba alla vigilia del voto di fiducia in parlamento (5)

Tripoli, 01 mar 13:26 - (Agenzia Nova) - Lo scorso 25 febbraio il premier designato libico, Abdelhamid Dabaiba, ha consegnato al presidente della Camera dei rappresentanti di Tobruk, Aguila Saleh, soltanto un organigramma con la struttura del nuovo Governo di unità nazionale (Gun) e la distribuzione dei vari incarichi fra le tre regioni del Paese (Tripolitania, Fezzan e Cirenaica), senza i nomi dei ministri e dei sottosegretari. Il ritardo nella consegna dei nomi sarebbe dovuto ad una serrata trattativa sui dicasteri chiave, in particolare Difesa e Interno, contesi fra Tripolitania e Cirenaica. Secondo i termini fissati dal Foro di dialogo politico libico (Lpdf) patrocinato dalle Nazioni Unite, la lista del nuovo governo doveva essere consegnata al parlamento entro e non oltre 21 giorni dalla data del 5 febbraio, dunque entro il 26 dello stesso mese. Per entrare in carica, il Gun avrà bisogno della maggioranza semplice del parlamento in un voto di fiducia da tenersi in una sessione unificata entro 21 giorni dalla data odierna. Sono in tutto 178 i deputati abilitati a votare: per questo il governo avrà bisogno del voto di almeno 90 di loro nella seduta che si sta preparando nella città di Sirte, a metà strada fra Tripoli e Bengasi. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE