MIGRANTI

 
 

Migranti: Turchia a Grecia, "porre fine ai respingimenti"

Ankara, 28 feb 17:24 - (Agenzia Nova) - Il ministero degli Esteri turco ha esortato oggi la Grecia a porre fine ai "respingimenti" dei migranti in mare. Lo riferisce un comunicato stampa della diplomazia di Ankara, secondo cui l'atteggiamento della Grecia viola del "contratto sui rifugiati del 18 marzo 2016, del diritto internazionale e del diritto dell'Ue". Il ministero ha fatto riferimento a due incidenti specifici avvenuti a febbraio, in cui "le guardie costiere greche hanno respinto i migranti, comprese donne e bambini, in un isolotto sul fiume Evros dopo che i loro soldi, oggetti di valore e scarpe sono stati rubati". La Turchia, che ospita circa quattro milioni di rifugiati, ricorda il quotidiano "Ahval", ha a lungo accusato la Grecia di respingimenti su larga scala e deportazioni sommarie, senza accesso alle procedure di asilo, in violazione del diritto internazionale. Nel marzo 2016, l'Ue ha concluso un accordo con la Turchia, offrendo al paese fino a 6 miliardi di euro (7,3 miliardi di dollari) in aiuti per i rifugiati siriani presenti sul suo territorio, l'adesione rapida all'Ue ed esenzione del visto Europa per i cittadini turchi se la Turchia avesse impedito ai migranti di dirigersi in Europa. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE