SICUREZZA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Sicurezza: rapporto intelligence, riscontrata riorganizzazione Daesh in Siria e Iraq

Roma, 01 mar 18:08 - (Agenzia Nova) - Il 2020 ha visto la strategia di Daesh (acronimo in arabo per Stato islamico dell’Iraq e del Levante) dipanarsi lungo tre principali direttrici: rivitalizzazione dell’attività insorgente in Iraq e Siria; decentralizzazione in favore delle articolazioni regionali in Africa e in Asia; rilancio del conflitto asimmetrico in crisi d’area e teatri di jihad. È quanto si legge nella Relazione sulla politica dell’informazione per la sicurezza per l'anno 2020. Secondo la Relazione, Daesh ha mostrato, inoltre, un rinnovato attivismo mediatico. Nella relazione si legge inoltre che anche Al Qaida, dal canto suo, ha proseguito la lotta contro i “nemici dell’Islam”, declinandola in agende regionali focalizzate sulle istanze delle popolazioni, tra le quali si è nel tempo accreditata, ma anche adottando una strategia comunicativa in grado di garantire unitarietà tra obiettivi locali e globali. Per quanto concerne l’Europa, la Relazione ricorda come gli attentati compiuti nel corso dell’anno hanno confermato i tratti prevalentemente endogeni e destrutturati della minaccia jihadista sul continente, tradottasi in attivazioni autonome ad opera di soggetti per lo più privi di legami con gruppi terroristici, ma da questi (specialmente Daesh) influenzati o ispirati. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE