SICUREZZA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Sicurezza: rapporto intelligence rileva accresciuta competizione attori regione Mediterraneo orientale

Roma, 01 mar 17:50 - (Agenzia Nova) - Nell’area del Mediterraneo orientale il lavoro dell’intelligence ha rilevato un’accresciuta competizione tra diversi attori per lo sfruttamento delle risorse energetiche off-shore nel Bacino del Levante, assurto a teatro di rivalità tra player rivieraschi ed extraregionali. È quanto si legge nella Relazione sulla politica dell’informazione per la sicurezza per l'anno 2020. Nel rapporto, pubblicato oggi, particolare “impegno informativo” è stato rivolto al quadrante mediorientale, ove la pandemia ha di fatto contribuito a congelare le tensioni nell’area, dopo l’apice del confronto tra Stati Uniti e Iran agli inizi del 2020, esacerbando, peraltro, vulnerabilità sociali e criticità politiche. Quanto alle singole realtà nazionali, secondo il rapporto, sono emerse una serie di cambiamenti nelle situazioni in Siria, Libano, Territori palestinesi, Iraq e Iran. In Siria, il rapporto sottolinea la serie di rimodulazioni interne all’establishment e la vitalità di sigle terroristiche. In Libano, il rapporto ha rilevato le conseguenze della gravissima situazione finanziaria che sta affliggendo il Paese. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE