SICUREZZA

 
 

Sicurezza: rapporto intelligence, Ue ha affrontato tema disinformazione sul Covid-19

Roma, 01 mar 17:17 - (Agenzia Nova) - L'Unione europea ha dato una risposta al crescente fenomeno sulla disinformazione relativa alla pandemia di coronavirus tramite una comunicazione congiunta della Commissione Ue e dell'Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza. È quanto si legge nella Relazione sulla politica dell’informazione per la sicurezza per l'anno 2020. A fronte dell’accresciuta portata del fenomeno della disinformazione sulla pandemia da coronavirus, l’impegno delle istituzioni europee si è tradotto, tra l’altro, nella pubblicazione, in giugno, di una Comunicazione congiunta della Commissione e dell’Alto Rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza dal titolo “Tackling Covid-19 disinformation: getting the facts right”. Come si legge nel rapporto, l’intervento rientra nel quadro di un’attenzione risalente che ha visto anche il varo nel 2018, di un “Piano d’azione contro la disinformazione”. Nel documento Ue viene proposta una serie di indirizzi operativi funzionali ad incrementare la resilienza della Ue: rafforzamento delle capacità di comunicazione strategica; potenziamento della cooperazione tra Stati membri e Ue, nonché tra questa e i partner internazionali; maggiore trasparenza da parte delle piattaforme online (coinvolgimento nella gestione delle crisi e sostegno a fact-checkers/ricercatori); tutela della libertà di espressione e del dibattito pluralistico; promozione della consapevolezza dei cittadini. "In tale contesto, non va trascurato il lavoro svolto dall’Ecdc (European Centre for Disease Prevention and Control) attraverso report periodici, risk assessment e puntuali aggiornamenti sull’evoluzione dei vaccini", si legge ancora nella Relazione.

(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE