RUSSIA

 
 

Russia: Agenzia federale biomedica, prima fase studi clinici farmaco anti Covid completa a metà marzo

Mosca, 01 mar 12:26 - (Agenzia Nova) - L'Agenzia federale biomedica della Russia prevede di completare la prima fase degli studi clinici sul farmaco contro il coronavirus ad azione diretta, Mir-19, entro la metà di marzo. Lo ha annunciato la direttrice dell'agenzia, l'ex ministra russa Veronika Skvortsova, in un incontro con il presidente Vladimir Putin. "Il 30 dicembre abbiamo ricevuto l'autorizzazione per le sperimentazioni cliniche: l'intera trafila preclinica era già completata. Immediatamente dopo Capodanno, sono iniziati questi test clinici. Ma tenendo conto del fatto che si tratta di una nuova molecola - un nuovo brevetto e non ha analoghi - dobbiamo dimostrarne la sicurezza per le persone. Termineremo la prima fase entro metà marzo e passeremo al lavoro con i pazienti, stiamo passando alla seconda fase", ha dichiarato. Skvortsova ha spiegato che il farmaco si basa sull'uso di micro Rna che bloccano alcuni recettori del virus Rna. "Il micro Rna è assolutamente sicuro per l'uomo, non influisce sul genoma umano, non influisce sull'immunità, ma allo stesso tempo infetta il virus in modo altamente efficiente (negli esperimenti sugli animali, la diffusione diminuisce 10mila volte). Inoltre, previene le forme più gravi, tra cui la polmonite, le sindromi respiratorie acute", ha dichiarato Skvortsova.

(Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE