USA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Usa: Senato, passo indietro dei Democratici sul salario minimo (2)

New York, 01 mar 07:16 - (Agenzia Nova) - Il parlamentarian del Senato, consulente del presidente del Senato Usa per le questioni attinenti al regolamento e alle procedure, si è espresso la scorsa settimana contro l'inclusione di una disposizione per l'aumento del salario minimo federale nel nuovo pacchetto di stimoli economici da 1.900 miliardi di dollari voluto dal presidente Joe Biden per far fronte alle ricadute economiche della pandemia. La decisione di Elizabeth MacDonough, che regge l'incarico di parlamentarian dal 2012, rappresenta una sconfitta per l'ala progressiva del Partito democratico, deciso ad aumentare il salario minimo federale a 15 dollari orari. I Democratici stanno tentando di approvare il vasto pacchetto di misure di spesa tramite la "reconciliation" ("riconciliazione"), una procedura accelerata che consente di aggirare le formali procedure di ostruzionismo ("filibuster") senza disporre di una maggioranza qualificata di 60 voti. Il "reconciliaton" obbliga però per regolamento l'adesione ad una serie di requisiti formali di bilancio, di cui il parlamentarian è per tradizione arbitro incontestabile. Nella serata di ieri, 25 febbraio, la presidente democratica della Camera dei rappresentanti, Nancy Peolosi, ha espresso l'intenzione di ignorare il pronunciamento di MacDonough, procedendo all'approvazione alla Camera di una versione del disegno di legge che includa anche l'aumento del salario minimo. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE