USA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Usa: tre nomi sulla scrivania di Biden per il ruolo di capo della Cia (2)

New York, 26 nov 2020 16:04 - (Agenzia Nova) - Una parte dell’ala progressista del Partito democratico non sembra tuttavia a favore di Tom Donilon, in parte a causa del suo ruolo di presidente di BlackRock Investment, istituto che ha forti interessi nell’industria dei combustibili fossili. Un altro nome sul quale si sta concentrando l’attenzione dei media è quello di Micheal Morell, che ha già ricoperto ad interim l’incarico di direttore della Cia tra il 2012 e il 2013. Anche in questo caso si tratta di una figura che vanta una lunga esperienza ai vertici dell’establishment di sicurezza statunitense ma che è osteggiata dai democratici progressisti. Morell è infatti accusato di aver difeso in passato l’uso della tortura da parte della Cia. La questione riguarda in particolare gli interrogatori nei confronti di sospetti utilizzati negli anni successivi agli attacchi dell’11 settembre 2001, durante i quali venivano utilizzate tecniche come la privazione del sonno e l’annegamento simulato, o “waterboarding”. “All’epoca – ha spiegato nel 2014 Morell – il dipartimento di Giustizia ci disse che era tutto legale. Quando la gente parla di tortura reagisco duramente, perché i miei agenti non hanno mai torturato nessuno”. Il democratico Ron Wyden, membro della commissione Intelligence del Senato, è tra i più accesi oppositori dell’ipotesi che vorrebbe Morell a capo della Cia. “Nessun apologeta della tortura può essere confermato come direttore della Cia”, ha detto Wyden al “Daily Beast”. (segue) (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE