SPECIALE DIFESA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Speciale difesa: Turchia-Usa, ministro Difesa turco, Washington non ha ancora risposto a nostra lettera su S-400

Ankara, 01 mar 13:15 - (Agenzia Nova) - L'ex amministrazione degli Stati Uniti guidata da Donald Trump ha imposto sanzioni alla Turchia attraverso il Countering America's Adversaries through Sanctions Act (Caasta) nel dicembre dello scorso anno e ha inoltre bloccato la partecipazione di Ankara al progetto Joint Strike Fighter (Jsf) per la produzione del caccia di quinta generazione con caratteristiche stealth F-35, rifiutandosi di consegnare all’alleato Nato i quattro velivoli già pagati dalle autorità turche. "Imporre alcune restrizioni alla Turchia, in particolare sugli F-35, a causa degli S-400 non si addice allo spirito di alleanza", ha detto Akar. Nel suo discorso, il ministro della Difesa turco ha anche espresso nuovamente la condanna di Ankara per la continua collaborazione degli Stati Uniti con i ribelli curdi siriani delle Unità di protezione dei popoli (Ypg), milizie che rappresentano la spina dorsale delle Forze democratiche siriane (Fds) sostenute da Washington in Siria e considerate dal governo turco il ramo siriano dei terroristi del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk). Ricordando l’importante lotta avviata dalla Turchia contro lo Stato islamico in Siria, Akar ha sottolineato: “Gli Stati Uniti avrebbero dovuto cooperare con la Turchia, membro della Nato da 70 anni e suo alleato, invece di scegliere le Ypg, un'organizzazione terroristica". Il ministro della Difesa turco ha inoltre osservato come vi siano diverse anime dell’amministrazione Usa che ritengono sbagliata la cooperazione di Washington con le Ypg. Nel suo discorso, Akar ha anche fatto cenno all’uccisione avvenuta nelle scorse settimane di 13 cittadini turchi nel nord dell’Iraq, in quella che secondo Ankara è stata una vera e propria esecuzione, criticando l’Unione europea per le sue “timide reazioni”. “L'Ue menziona i diritti umani. Che ne dite del diritto alla vita dei nostri cittadini disarmati e innocenti che sono stati uccisi a Gara? I sostenitori della democrazia dovrebbero fermare questa ipocrisia ", ha dichiarato Akar. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE