CREDITO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Credito: Gros Pietro (Intesa-SanPaolo), la ripresa sarà verde

Roma , 01 mar 08:05 - (Agenzia Nova) - Gian Maria Gros Pietro comincia dalle banche, che "stanno bene e sono arrivate alla crisi preparate", la sua anche meglio delle altre. A guardare avanti, il presidente di Intesa-SanPaolo in una intervista a "La Stampa" immagina per il settore creditizio un ruolo di pivot nell'aiutare le imprese a superare la crisi pandemica, fungendo da consigliere e da incentivo sulla giusta strada della ripresa sostenibile. Poi, con un altro sforzo di prospettiva, il professore torinese assicura che la crescita ha bisogno di investimenti sospinti da una domanda esterna virtuosa, dai fondi per uno lo sviluppo che non uccida il Pianeta. Spunta così l'idea di un "keynesismo climatico", l'uso della spesa pubblica (anche europea) per un nuovo contratto verde: "La lotta al cambiamento climatico, indispensabile, offre lo stimolo che serve". Tempi duri ma le banche italiane "sono in salute. Gli istituti sono più leggeri, hanno ridotto gli Npl del 73 per cento. Ora, il compito che si pone è accompagnare le imprese dalla difficoltà al ritorno in salute. Intesa Sanpaolo ne ha riportate in bonis 11.500 nell'ultimo anno". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE