COLOMBIA

 
 

Colombia: Bachelet, 81 attacchi armati nel 2020, numero più alto dal 2014

Ginevra, 27 feb 15:36 - (Agenzia Nova) - In Colombia sono stati registrati 81 attacchi armati nel 2020, il numero più alto dal 2014. Lo ha denunciato l’alto commissario per i diritti umani delle Nazioni Unite, Michelle Bachelet, presentando la sua informativa sulla Colombia durante la 46ma sessione del Consiglio dei diritti umani. “Nonostante una riduzione del tasso di omicidi a livello nazionale, abbiamo osservato un aumento della violenza dovuto all'espansione di gruppi armati non statali e gruppi criminali, con gravi conseguenze per la popolazione civile”, ha detto l’alto commissario. Nel 2020, ha proseguito, il suo ufficio ha ricevuto informazioni su 81 massacri, di cui 76 documentati, il numero più alto dal 2014, e ha registrato 133 omicidi di difensori dei diritti umani, di cui 90 verificati. La missione di verifica delle Nazioni Unite in Colombia, inoltre, ha documentato almeno 252 uccisioni di ex combattenti delle Farc dalla firma dell'accordo di pace. “Esorto lo Stato a raddoppiare gli sforzi per proteggere la popolazione, stabilendo una presenza capillare nei territori più colpiti e invito inoltre la Commissione nazionale per le garanzie di sicurezza ad adottare una politica pubblica per smantellare le organizzazioni criminali. Esorto inoltre lo Stato a rafforzare ulteriormente l'unità investigativa speciale dell'ufficio del procuratore generale", ha detto l'alto commissario, che ha inoltre definito “preoccupanti” gli attacchi alla Giurisdizione speciale per la pace. “C'è un urgente bisogno di una protezione efficace da parte dello Stato di queste istituzioni e dei loro membri”, ha dichiarato. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE