COLOMBIA

 
 

Colombia: Ue, preoccupazione per violenze contro difensori diritti umani ed ex combattenti

Bruxelles, 27 feb 15:24 - (Agenzia Nova) - L’Unione europea condivide le preoccupazioni contenute dell’informativa delle Nazioni Unite sulla situazione dei diritti umani in Colombia nel 2020, in particolare per quel che riguarda le violenze contro difensori dei diritti umani, ex combattenti delle Farc e leader indigeni. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso dal Servizio di azione esterna dell’Unione europea. L’Ue, si legge, apprezza i progressi compiuti dalla Colombia in settori quali i programmi di sviluppo rurale o la reincorporazione di ex combattenti. Tuttavia, sono ancora necessari sforzi maggiori per migliorare la situazione generale, come evidenziato nel rapporto delle Nazioni Unite presentato ieri durante la 46ma sessione del Consiglio diritti umani Ginevra. L'Ue, si legge, accoglie con favore le raccomandazioni formulate per promuovere cambiamenti strutturali che contribuiscano a migliorare la situazione dei diritti umani e, in questo senso, l'attuazione globale dell'accordo di pace, per il quale l’Ue ribadisce il suo impegno a lungo termine. “Apprezziamo le raccomandazioni che richiedono una più forte presenza integrata dello Stato nei territori, l’adozione da parte della Commissione nazionale per le garanzie di sicurezza di una politica pubblica per smantellare le organizzazioni criminali e per proteggere il lavoro del sistema globale per la verità, la giustizia, la riparazione e la non ripetizione”, recita il comunicato. (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE