TURCHIA

 
 

Turchia: Onu, legge su Ong potrebbe essere usata per colpire oppositori

Ankara, 26 feb 15:18 - (Agenzia Nova) - L’applicazione della controversa legge sulle organizzazioni non governative (Ong) approvata di recente in Turchia, che introduce restrizioni e una “supervisione” statale sugli enti della società civile, potrebbe aumentare “l’uso di vaghe accuse di terrorismo per colpire e silenziare critici” e oppositori. Lo ha detto la commissaria dell’Onu per i diritti umani, Michelle Bachelet, in un videomessaggio indirizzato alla 46ma sessione del Consiglio per i diritti umani a Ginevra. “La legge numero 7262, con lo scopo dichiarato di impedire il finanziamento di armi di distruzione di massa, introduce maggiori restrizioni e supervisione sulle organizzazioni della società civile”, ha detto Bachelet. “Rappresaglie contro persone che chiedono giustizia e responsabilità – incluso per le vittime di sparizioni forzate – stanno peggiorando il deterioramento dell’indipendenza giudiziaria e dello Stato di diritto, e contribuiscono a un ambiente civile sempre meno sicuro. Le strette sulle proteste studentesche sottolineano il bisogno di un dialogo maggiore con molti settori della società”, ha aggiunto la commissaria. “Sono anche preoccupata riguardo alle incursioni e agli arresti di massa della scorsa settimana, inclusi membri dell’opposizione, collegati a presunte accuse di terrorismo. Qualsiasi operazione antiterrorismo dovrebbe rispettare il diritto internazionale umanitario, e non dovrebbe essere utilizzata per colpire il dissenso”, ha concluso. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE