RIFIUTI

 
 

Rifiuti: Celli (RtR), su discarica Lunghezza disatteso odg approvato in Assemblea capitolina

Roma, 16 set 2020 17:03 - (Agenzia Nova) - Sulla discarica di Lunghezza la sindaca di Roma Virginia Raggi e la sua giunta "erano stati chiamati in causa da noi consiglieri già a fine 2018, eppure nulla è stato fatto per evitare tanto degrado". Lo afferma in una nota Svetlana Celli, consigliera capitolina della lista civica di centro sinistra Roma torna Roma. "Per chiedere la bonifica dell'area tra via del Casalone a Lunghezza-Castelverde, nel Municipio VI, trasformata appunto in una enorme discarica, è stato approvato un ordine del giorno il 20 dicembre del 2018 - aggiunge Celli -. In quell'atto, a mia firma e approvato all'unanimità dall'Assemblea capitolina, si impegnavano proprio la sindaca Raggi e la giunta a 'consentire il rapido espletamento delle operazioni di bonifica e di ripristino ambientale'. È triste constatare che per quasi due anni quell'atto è rimasta carta straccia e le richieste di noi consiglieri e dei cittadini sono rimaste inascoltate. Ora - sottolinea Celli - giustamente di fronte all'inerzia del Campidoglio la Regione Lazio ha deciso di intervenire per esercitare i poteri sostitutivi e avviare la bonifica. In tre anni sono state convocate ben due commissioni Trasparenza su mia richiesta, con sopralluoghi di noi consiglieri, per sollevare e denunciare il caso. Ora l'intervento regionale - conclude - potrà sbloccare una situazione di stallo incomprensibile, a tutela del decoro e della salute dei romani". (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE