IRAQ

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Iraq: rapito sindaco cristiano nella Piana di Ninive, caldei chiedono protezione internazionale (2)

Baghdad, 17 lug 2018 09:06 - (Agenzia Nova) - Lo scorso mese di marzo, l’Alto rappresentante del governo regionale del Kurdistan iracheno in Italia e presso la Santa Sede, Rezan Kader, aveva denunciato la continua persecuzione dei cristiani in Iraq. In un comunicato stampa, la rappresentanza del governo di Erbil aveva spiegato che 15 anni fa i cristiani in Iraq erano circa 1,5 milioni, concentrati soprattutto nella Piana di Ninive, nella provincia di Mosul, mentre oggi si sono ridotti a circa 300 mila di cui due terzi rifugiati nel Kurdistan iracheno. Per la Kader, l’Is (Stato islamico) ha rappresentato “il colpo finale” per la comunità cristiana irachena, osservando tuttavia come l’esodo sia iniziato “molto prima”. Infatti, “i cristiani in questi anni hanno subito le più gravi violenze, venendo privati di tutti loro beni, uccisi, con le loro donne che sono state vittime di violenza e attualmente sono in corso tentativi per cambiare la demografia delle città a maggioranza cristiana. La Kader aveva sottolineato inoltre che “sono state distrutte 163 chiese e luoghi di culto”. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE