KOSOVO

 
 

Kosovo: Rugova (Ldk), vecchia leadership del partito vuole "imporre" nuovo presidente

Pristina, 26 feb 16:18 - (Agenzia Nova) - La presidenza uscente della Lega democratica del Kosovo (Ldk) ha delle tendenze volte ad "imporre" il nome del nuovo leader del partito. Lo ha detto l'esponente del Consiglio generale dell'Ldk Naser Rugova. A suo modo di vedere, tale tendenza avviene "improvvisando o riciclando persone che hanno portato l'Ldk alla peggiore sconfitta nelle elezioni" del 14 febbraio. Secondo Rugova, questo comportamento rischia solamente di danneggiare ulteriormente l'Ldk, specialmente in vista delle nuove elezioni comunali. Il leader della Lega democratica del Kosovo Isa Mustafa ha annunciato le sue dimissioni all'indomani della sconfitta elettorale del suo partito alle elezioni parlamentari nel Paese balcanico.

"Nella mia valutazione personale, i risultati sono molto negativi ed inaspettati per l'Ldk", ha dichiarato Mustafa difendendo il premier uscente ed esponente dell'Ldk Avdullah Hoti che "ha fatto un grande lavoro di successo nella presentazione del nostro programma di governo". "Ma il voto dei cittadini deve essere rispettato e, per questo, invito la presidenza dell'Ldk a scegliere un nuovo leader del partito in tempi rapidi", ha dichiarato l'ex premier kosovaro dicendosi certo che l'Ldk avrà preso un nuovo leader. Mustafa lascia la guida dell'Ldk dopo oltre dieci anni, essendo stato eletto nel 2010 in sostituzione dell'ex presidente Fatmir Sejdiu.

Il Movimento Vetevendosje ha vinto nettamente le elezioni parlamentari in Kosovo, che ha sancito un crollo senza precedenti dei partiti tradizionali. La formazione della sinistra nazionalista, guidata da Albin Kurti, si è affermata nelle elezioni del 14 febbraio ottenendo oltre il 48 per cento dei consensi e sfiorando così la maggioranza assoluta. Quella del Vetevendosje è la vittoria più ampia in termini numerici mai registrata in Kosovo, in quanto segna un risultato migliore del 45 per cento ottenuto dalla Lega democratica del Kosovo (Ldk) nel 2004 (prima dell’indipendenza). Il margine di oltre 30 i punti percentuali rispetto al secondo partito sancisce una vera e propria svolta per il Vetevendosje, relegando i partiti tradizionali ad un ruolo secondario. Da una parte l’Ldk, partito di governo uscente, che subisce la maggiore perdita di voti fermandosi al terzo posto poco sopra il 13 per cento. Ulteriore calo anche per l’altro storico schieramento politico del Paese, il Partito democratico del Kosovo (Pdk), che perde alcuni punti percentuali rispetto al voto del 2019 pur recuperando la seconda piazza con circa il 17 per cento dei voti. (Alt)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE