Esteri

Mostra l'articolo per intero...
 
 

I fatti del giorno - Medio Oriente

Roma, 26 feb 17:00 - (Agenzia Nova) - Siria: governo condanna raid statunitense nell’est del Paese - Il ministero degli Esteri della Siria ha condannato “nei termini più forti” il raid effettuato la notte scorsa dagli Usa contro alcune postazioni di milizie filo-iraniane nell’est del Paese. “La Siria condanna nei termini più forti la codarda aggressione americana" contro la regione di Deir ez Zor, nelle vicinanze del confine siro-iracheno, "che contravviene al diritto internazionale e alla Carta delle Nazioni Unite”, afferma una nota della diplomazia di Damasco. La Siria “ammonisce” riguardo al fatto che tale attacco “condurrà a conseguenze che possono produrre un’escalation nella regione”. “Questa aggressione rappresenta un indice negativo delle politiche della nuova amministrazione americana, che dovrebbe aderire alla legalità internazionale, non alla legge della giungla che era solita perseguire la precedente amministrazione, nel gestire le crisi regionali e internazionali”, prosegue la nota. “La Siria chiede agli Stati Uniti di cambiare il loro approccio aggressivo verso di essa e di smettere di offrire sostegno alle varie forme di organizzazioni terroristiche che prendono di mira la Siria, il suo popolo e le sue infrastrutture”, prosegue il comunicato, “e di smettere di investire" in tali organizzazioni. (segue) (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE