ETIOPIA

 
 

Etiopia: Borrell e Lenarcic sul Tigrè, condanna di tutti i crimini contro civili, ostilità cessino

Bruxelles, 26 feb 14:35 - (Agenzia Nova) - Le ostilità nel Tigrè devono cessare immediatamente e l'Unione europea condanna tutti i crimini contro i civili. Lo hanno dichiarato congiuntamente l'Alto rappresentante dell'Unione europea per la politica estera e di sicurezza, Josep Borrell, e il commissario europeo per la gestione delle crisi, Janez Lenarcic. "Amnesty International ha pubblicato oggi un rapporto sulle atrocità avvenute ad Axum, in Etiopia, nel novembre 2020. Il rapporto conclude che i bombardamenti indiscriminati e le esecuzioni di massa possono equivalere a crimini di guerra e crimini contro l'umanità. Questo è un altro straziante promemoria della violenza che i civili del Tigrè hanno subito dall'inizio del conflitto", hanno ricordato. "Condanniamo, con la massima fermezza, tutti i crimini contro i civili e chiediamo che gli autori siano rapidamente assicurati alla giustizia. Ricordiamo l'obbligo ai sensi del diritto internazionale umanitario per tutte le parti di garantire la protezione di tutti i civili, compresi i rifugiati e gli sfollati interni", hanno aggiunto. "Le ostilità devono cessare immediatamente e l'accesso immediato, pieno e illimitato a tutto il Tigrè per tutti gli attori umanitari e consentito dai media. Dallo scoppio del conflitto più di 100 giorni fa, migliaia di civili hanno perso la vita e, secondo quanto riferito, l'80 per cento della popolazione è rimasta tagliata fuori dall'assistenza esterna, a causa della crescente insicurezza alimentare e malnutrizione. Il livello di sofferenza sopportato dai civili, compresi i bambini, è spaventoso", hanno specificato. "Questo deve cessare immediatamente. Il pieno accesso è essenziale per valutare la situazione sul campo e fornire protezione e assistenza adeguate a coloro che ne hanno un disperato bisogno", hanno concluso Borrell e Lenarcic. (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE