FYROM

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Fyrom: leader opposizione Zaev, partito Dui esca dalla coalizione di governo (9)

Skopje, 17 giu 2015 16:45 - (Agenzia Nova) - Il bilancio degli scontri a Kumanovo è stato di otto agenti e dieci ribelli uccisi (nove kosovari a un macedone), circa 40 feriti e 30 arresti. Un commando armato dell'Esercito di liberazione nazionale (Nla), noto anche come "Uck macedone" in riferimento ai guerriglieri del Kosovo e formato da indipendentisti kosovari e macedoni di etnia albanese, ha rivendicato la responsabilità degli scontri a fuoco con le forze di sicurezza macedoni nella cittadina di Kumanovo, a ridosso del confine tra Fyrom e Kosovo. Lo stesso Nla aveva rivendicato, nei mesi scorsi, la responsabilità per un’esplosione al palazzo del governo di Skopje. Alcune delle persone rimaste uccise a Kumanovo avrebbero inoltre preso parte all’attacco di fine aprile al commissariato di polizia a Gosince, sempre al confine tra Kosovo e Fyrom. (segue) (Mas)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE