LIBANO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Libano: ambasciatore italiano Marotti a "Nova", legge elettorale tutela carattere inclusivo (3)

Roma, 16 giu 2017 14:26 - (Agenzia Nova) - Tra le modifiche della nuova legge elettorale spicca la divisione di Beirut in due circoscrizioni: la prima comprendente Ashrafieh Rmeil, Saifi e Medawar, mentre la seconda Bachoura, Marfà e tutte le aree che facevano parte della terza circoscrizione. La legge elettorale ad oggi in vigore, adottata nel 1960, prevede una divisione di Beirut in tre distretti elettorali. Il posto riservato alle “minoranze” potrebbe essere trasferito dalla circoscrizione Beirut uno, rispetto a Beirut tre della legge del 1960. L’eventuale impatto di questa nuova redistribuzione dei seggi si “possono leggere in prospettiva”, in attesa di quelli che poi saranno i risultati dei voti tra undici mesi, evidenza il diplomatico italiano. Saranno le future consultazioni a confermare gli attuali rapporti di forza, oppure precostituire un possibile cambiamento, perché la “scelta tra un sistema proporzionale o maggioritario associata alla divisione delle circoscrizioni dei distretti può influenzare i rapporti di forza tra i partiti” prosegue Marotti. Alla base di una riorganizzazione periodica dei distretti elettorali vi è la necessità di garantire quanto previsto dalla Costituzione libanese, secondo cui i 128 seggi del parlamento devo essere equamente distribuiti tra cristiani e musulmani, tenendo conto della diversa conformazione di queste comunità, la diversa distribuzione sul territorio. (segue) (Mom)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE