TERRORISMO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Terrorismo: incertezza sulla morte di Al Baghdadi “forse” ucciso dai russi

Roma, 16 giu 2017 12:27 - (Agenzia Nova) - La sorte di Abu Bakr al Baghdadi, autoproclamato “califfo” dello Stato islamico (Is), resta incerta a poche ore dall’annuncio del ministero della Difesa di Mosca, secondo cui il leader del gruppo jihadista potrebbe essere rimasto ucciso il 28 maggio scorso in un raid aereo russo in Siria. Secondo il ministro degli Esteri russo, Sargej Lavrov, per ora “non c’è una conferma al 100 per cento” della morte di Al Baghdadi. Anche la coalizione internazionale a guida Usa contro il terrorismo non ha ancora confermato la morte del sedicente califfo. "In questo momento non possiamo confermare la notizia", ha detto il colonnello Ryan Dillon, portavoce della forza congiunta dell'operazione Inherent Resolve in riferimento a quanto dichiarato oggi dal ministero della Difesa russo sulla probabile uccisione di Al Baghdadi in un raid a sud della città di Raqqa. Secondo il ministero della Difesa russo il sedicente “califfo” dello Stato islamico (Is) sarebbe rimasto ucciso in un bombardamento delle forze aerospaziali di Mosca insieme a diversi leader dell’Is e altri 330 “terroristi”. Le autorità russe riferiscono che sono in corso verifiche. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE