LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Libia: il Fezzan rischia di diventare campo di battaglia tra le forze di Haftar e Sarraj

Tripoli, 06 feb 2019 17:12 - (Agenzia Nova) - Il Fezzan rischia di diventare un campo di battaglia tra le forze del generale Khalifa Haftar, uomo forte della Cirenaica e comandante dell’autoproclamato Esercito nazionale libico (Lna), e gli uomini fedeli al premier Fayez al Sarraj, capo del Consiglio di presidenza libico e primo ministro del governo di accordo nazionale. Oggetto della contesa sono gli asset strategici del Fezzan, la regione libica meridionale, come i giacimenti di idrocarburi e gli acquedotti che riforniscono il nord. Le forze di Haftar hanno occupato la strategica città di Sebha, circa 650 chilometri a sud di Tripoli, fondamentale snodo che collega il Fezzan alla Tripolitania e al Golfo della Sirte. Le milizie dell’Lna si sono poi spinte ancora più a sud, nella vicina regione di Murzuq, dove si trovano gli impianti petroliferi di Sharara ed El Feel, quest’ultimo in joint-venture tra la National Oil Corporation (Noc) libica ed Eni. In un primo momento l’azione militare dell’Lna sembrava in qualche modo concordata con Tripoli. Successivamente, tuttavia, è arrivata la condanna pubblica del Consiglio di presidenza del governo riconosciuto dall’Onu: “Condanniamo i raid aerei sulla città di Murzuq costati la vita a persone innocenti”, si legge in una nota in riferimento ai recenti bombardamenti dei MiG di Haftar. (segue) (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE