YEMEN

 
 

Yemen: inviato Onu Griffiths, offensiva su Marib deve finire

New York, 18 feb 16:55 - (Agenzia Nova) - L'offensiva contro la città di Marib nel nord dello Yemen da parte dei ribelli sciiti Houthi "deve finire". Lo ha dichiarato oggi al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite l’inviato speciale Onu per lo Yemen, Martin Griffiths. L’offensiva “mette in pericolo milioni di civili, con i combattimenti che stanno raggiungendo i campi per sfollati interni", ha dichiarato l’inviato Onu. “I tentativi di guadagnare terreno con la forza minacciano le prospettive del processo di pace", ha aggiunto Griffiths. All’inizio di febbraio, i ribelli sciiti Houthi hanno ripreso l’offensiva per conquistare Marib, città controllata dalle forze del governo riconosciuto di Aden situato a circa 120 chilometri a est della capitale dello Yemen, Sana’a, quest’ultima sotto il controllo dei miliziani filo-iraniani dalla seconda metà del 2014. La perdita di Marib sarebbe un duro colpo per il governo dello Yemen del presidente Abd Rabbo Mansour Hadi appoggiato dalla coalizione militare guidata dall’Arabia Saudita. Fino all'inizio del 2020, Marib era stata risparmiata dal peggio del conflitto in Yemen in corso dal 2015, grazie alla sua importanza strategica con le sue ricche riserve di petrolio e gas e alla posizione vicino al confine saudita.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE