USA

 
 

Usa: nel 2020 Facebook ha speso 19 milioni in attività di lobbying, prima tra le big tech

New York, 22 gen 20:02 - (Agenzia Nova) - Nel corso del 2020, Facebook ha speso più di qualsiasi altro gigante della tecnologia statunitense in attività di lobbying, ossia iniziative volte a indirizzare le scelte politiche verso determinati interessi. Lo riferiscono i media Usa, citando i dati diffusi oggi dalle stesse big tech. La società fondata da Mark Zuckerberg ha speso 19,68 milioni di dollari nel 2020, un incremento del 17,8 per cento rispetto al 2019. Lo scorso anno, inoltre, la Federal trade commission (Ftc) e 48 procuratori generali Usa hanno presentato denunce contro Facebook per violazione delle norme antitrust. Amazon si piazza al secondo posto, con una spesa da 17,86 milioni di dollari, in crescita del 10,7 per cento rispetto all'anno precedente. Nel quarto trimestre, il colosso digitale di Jeff Bezos ha esercitato pressioni su questioni quali banda larga, proprietà intellettuale, riforma postale e assistenza sanitaria. La società cinese ByteDance, proprietaria del social network TikTok, ha aumentato notevolmente la propria spesa per attività di lobbying nel 2020, anno in cui l'amministrazione del presidente Donald Trump ha tentato di impedirle di utilizzare l'app negli Stati Uniti e di convincere ByteDance a vendere TikTok a un nuovo proprietario, ipotizzando problemi relativi alla sicurezza dei dati. ByteDance, che ha speso meno di 300 mila dollari nel 2019, nel 2020 è arrivata a indirizzare in attività di lobbying ben 2,58 milioni di dollari (un incremento dell'855,6 per cento).
(Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE