ALGERIA

 
 

Algeria: Covid, Istituto Pasteur conferma primi 2 casi variante britannica

Algeri, 26 feb 09:46 - (Agenzia Nova) - L'Istituto Pasteur dell'Algeria ha confermato il rilevamento dei primi due casi della variante britannica di Covid-19 nel Paese nordafricano. Lo riferisce un comunicato stampa dell'Istituto. In particolare, si tratta di un membro del personale dell'ospedale psichiatrico di Chéraga, ad Algeri, e di un immigrato proveniente dalla Francia, giunto nel Paese per il funerale del padre. "Mentre proseguono le attività di sequenziamento del virus Sars-CoV-2 messe a punto dall'Istituto Pasteur in Algeria e nell'ambito della sorveglianza attiva delle varianti circolanti nel mondo dai laboratori di riferimento dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), l'Istituto Pasteur ha rilevato attraverso un test molecolare positivo (Pcr), datato 19 febbraio 2021, due varianti britanniche portatrici delle mutazioni N501Y e D614G con delezione (perdita di un segmento di Dna) delle posizioni 69-79 che rappresentano la firma genetica di questa variante (rilevata per la prima volta il 20 settembre 2020 nella città del Kent, nel Regno Unito)”, si legge nel comunicato stampa. L'Istituto Pasteur di Algeri ricorda che a oggi, secondo l'Oms, "la variante britannica è presente in 86 Paesi, sei in più rispetto alla settimana del 7 febbraio". "Dati recenti indicano che la variante britannica diventerà il virus dominante nei prossimi mesi", conclude l'Istituto. A livello epidemiologico, l'Algeria ha registrato nelle ultime settimane una certa stabilità nel numero di casi di contagio Covid-19. (Ala)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE