HONG KONG

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Hong Kong: caso Meng, il 12 marzo Alta corte ascolterà domanda di accesso a documenti Hsbc (4)

Hong Kong, 26 feb 13:23 - (Agenzia Nova) - Il 27 novembre scorso la difesa legale della direttrice finanziaria di Huawei ha sollevato nuove accuse in merito a un "insabbiamento" di elementi da parte del più alto funzionario delle forze dell'ordine canadesi nell'udienza di estradizione. Secondo quanto riferisce la stampa cinese, il sergente della Regia polizia a cavallo canadese (Rcmp) Janice Vander Graaf, che ha supervisionato l'arresto di Meng, ha affermato che "non è assolutamente vero" che ha tentato di coprire ciò che sapeva riguardo alla condivisione delle informazioni sul dispositivo elettronico di Meng con l'Ufficio investigativo federale degli Stati Uniti (Fbi). Secondo i suoi appunti all'epoca, l'ufficiale subordinato di Vander Graaf – l'agente Gurvinder Dhaliwal – le disse che all'Fbi erano stati inviati i numeri di serie dal sergente Ben Chang dell'Rcmp. Chang ha negato ma si rifiuta di testimoniare mentre Dhaliwal dice che non ricorda di averglielo detto. L'avvocato di Meng Scott Fenton, davanti alla Corte suprema della Columbia Britannica, ha detto a Vander Graaf che sta "cercando di coprire l'agente Dhaliwal e il sergente Chang". (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE