COOPERAZIONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Cooperazione: Gilbert Houngbo confermato alla presidenza dell'Ifad per un secondo mandato (2)

Roma, 17 feb 18:50 - (Agenzia Nova) - Sotto la leadership di Houngbo, l'Ifad mira a raddoppiare il suo impatto entro il 2030 ed offrire una vita senza povertà e fame a milioni di persone in più. L'obiettivo è garantire che 40 milioni di persone all'anno aumentino i loro redditi di almeno il 20 per cento entro il 2030, il doppio del risultato già raggiunto dall'Ifad oggi. A tal fine, Houngbo ha invitato i donatori a contribuire in modo più significativo alle risorse del Fondo per realizzare un programma di lavoro complessivo di almeno 11 miliardi di dollari dal 2022 al 2024, anche attraverso un nuovo programma di finanziamento del settore privato e un'espansione del pionieristico programma Ifad di adattamento ai cambiamenti climatici. Un lavoro che contribuirà a ricostruire economie rurali più forti man mano che i paesi si riprenderanno dalle conseguenze del Covid-19 ed aiuterà queste popolazioni rurali emarginate a diventare molto più resilienti ai cambiamenti climatici e ad altri shock. Nel suo discorso di conferma nella carica di presidente, Houngbo ha spiegato come affrontare gli impatti devastanti dei cambiamenti climatici e invertire il declino della biodiversità siano tra le sue massime priorità. Il mese scorso l'Ifad ha lanciato il Programma di adeguamento rafforzato per i piccoli coltivatori (Asap+) che mira a essere il più grande fondo dedicato alla canalizzazione dei finanziamenti per il clima per i piccoli produttori. Houngbo prevede che il programma mobiliti 500 milioni di dollari e aiuti più di 10 milioni di persone ad adattarsi a un clima imprevedibile. Nonostante la loro estrema vulnerabilità ai cambiamenti climatici, i piccoli agricoltori attualmente ricevono solo l'1,7 per cento dei finanziamenti globali per il clima. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE