ISRAELE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Israele: processo Netanyahu, tribunale Gerusalemme rinvia udienze dopo le elezioni (2)

Gerusalemme , 23 feb 10:10 - (Agenzia Nova) - Lo scorso 9 febbraio, il tribunale distrettuale di Gerusalemme ha respinto la richiesta degli avvocati di Netanyahu affinché i pubblici ministeri rivelassero parti redatte di un documento relativo all'autorizzazione ad aprire le indagini che hanno portato al cosiddetto "Caso 4000". Gli avvocati della difesa avevano chiesto il verbale completo delle riunioni del ministero della Giustizia da cui risultava che il procuratore generale, Avichai Mandelblit, avrebbe approvato l'indagine prima che fosse iniziata. La squadra di Netanyahu vuole la prova che l'indagine sia stata avviata dopo che Mandelblit ha dato la sua autorizzazione e afferma che gli investigatori della polizia hanno gestito un'indagine ad ampio raggio al di là della loro autorità. Netanyahu che lo scorso 8 febbraio è comparso per la seconda volta davanti ai giudici proclamandosi innocente, è incriminato in tre diversi casi. Il “Caso 4000”, noto anche come caso Bezeq, risale al 2015 quando Netanyahu deteneva la delega delle Telecomunicazioni e vede il premier accusato di aver preso decisioni normative a beneficio di Shaul Elovitch, allora azionista di maggioranza del gruppo di telecomunicazioni Bezeq, in cambio di una copertura favorevole sul sito di notizie “Walla”, di proprietà di Elovitch. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE