SLOVENIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Slovenia: Alleanza agenzie di stampa europee, no a pressioni su "Sta" (7)

Lubiana, 25 feb 18:03 - (Agenzia Nova) - Lo scorso 18 febbraio è stata invece la Commissione europea a condannare le accuse mosse dal premier sloveno Janez Jansa ad una giornalista della testata online "Politico". Jansa ha attaccato Lili Bayer, l'autrice di un articolo che affrontava la situazione dei media in Slovenia. "Conosciamo molto bene la professionalità e la dedizione dei giornalisti di Bruxelles", ha detto allora il portavoce della Commissione Ue Christian Wigand in risposta a una domanda del corrispondente del quotidiano austriaco "Die Presse". Wigand ha poi ricordato le parole di Vera Jourova, vicepresidente della Commissione per i valori e la trasparenza, pronunciate circa un anno fa nel contesto degli attacchi ai giornalisti in Slovenia. "Media liberi e indipendenti sono fondamentali per la democrazia e i valori dell'Ue. Il loro compito è controllare la responsabilità di noi politici. La protezione dei giornalisti deve essere una priorità per ogni Paese. Non devono esserci odio, minacce o attacchi personali. Quelle parole si applicano ancora oggi", ha aggiunto Wigand. Il sito di Bruxelles "Politico" ha pubblicato lo scorso 16 febbraio un articolo intitolato "Dentro la guerra dei media in Slovenia", basato su alcune conversazioni con giornalisti e osservatori internazionali che sostenevano che "gli attacchi (ai media) del primo ministro Janez Jansa creano un clima di paura". Il premier sloveno ha reagito con un post su Twitter, secondo il quale Lili Bayer non avrebbe detto la verità. Jansa ha aggiunto che per questo motivo Bayer ha citato "fonti anonime dell'estrema sinistra, omettendo di proposito delle fonti con un nome e un'integrità". (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE