USA

 
 

Usa: fonti stampa, scontro tra repubblicani per presenza Trump a conferenza conservatori

New York, 25 feb 03:01 - (Agenzia Nova) - La presenza dell'ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, alla Conservative Political Action Conference (Cpac) di domenica 28 febbraio sta provocando serie tensioni all’interno del Partito repubblicano. Lo rileva il quotidiano “The Hill”, citando un avvenimento che ha visto come protagonisti il leader della minoranza alla Camera, Kevin McCarthy, e la presidente della Conferenza repubblicana della Camera, Liz Cheney. Durante una conferenza stampa i due leader repubblicani hanno espresso pareri discordanti sull’opportunità che Trump intervenga alla Cpac, appuntamento annuale dei conservatori Usa, in quella che sarebbe la sua apparizione pubblica dopo aver lasciato la Casa Bianca. McCarthy, uno degli alleati più fedeli di Trump al Congresso nel corso della sua amministrazione, si è detto favorevole alla partecipazione dell’ex presidente all’evento previsto per questo fine settimana a Orlando, in Florida. Cheney - uno dei dieci deputati che hanno votato per mettere sotto accusa Trump per aver incitato l'insurrezione al Campidoglio del 6 gennaio – ha invece affermato che la decisione "dipende dalla Cpac”. E ha aggiunto: "Sono stata chiara sulle mie opinioni circa il presidente Trump e sul fatto che, dopo il 6 gennaio, non credo debba avere un ruolo nel futuro del partito". In Florida, l’ex inquilino della Casa Bianca parlerà del futuro del Partito repubblicano e più in generale del momento politico dei conservatori. L'ex presidente potrebbe anche esprimersi sulle prime decisioni operate dal suo successore, Joe Biden, in particolare in tema di politiche migratorie, la sua "disastrosa amnistia e le strategie sulla frontiera".
(Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE