DIFESA

 
 

Difesa: “Military Balance”, nel 2020 aumento spese militari a 1,83 mila miliardi di dollari

Berlino, 25 feb 11:36 - (Agenzia Nova) - Nel 2020, le spese militari sono aumentate su scala globale a 1,83 mila miliardi di dollari, con un incremento del 3,9 per cento su base annua. Il dato segna un declino alla crescita del 4,4 per cento osservata nel 2019. È quanto si apprende dall'ultima edizione del rapporto “The Military Balance”, pubblicato oggi dall'Istituto internazionale per gli studi strategici di Londra (Iiss). Stati Uniti e Cina si confermano i Paesi con i maggiori investimenti per la difesa, contribuendo per i due terzi della spesa militare globale, rispettivamente con 738 e 193 miliardi di dollari. Seguono India (64,1), Regno Unito (61,5) e Russia (60,6). Terza in classifica nel 2019, l'Arabia Saudita è scesa al nono posto nello scorso anno. Le spese puramente militari di Riad sono, infatti, diminuite da 78,4 a 48,5 dopo un aggiustamento metodologico da parte dell'Iiss.

Con investimenti per la difesa pari a 51,3 miliardi di dollari, la Germania occupa la settima posizione, collocandosi dietro la Francia. Secondo l'Iiss, la tendenza al rialzo delle spese militari dovrebbe proseguire nel 2022. Nonostante la crisi del coronavirus, la maggior parte degli Stati non ha ancora effettuato alcun taglio ai bilanci della difesa per il 2021. Tuttavia, l'Iiss prevede che le conseguenze della pandemia potrebbero influenzare la spesa militare nel 2022 e nel 2023. Intanto, per i membri europei della Nato, l'Iiss ha registrato nello scorso anno un aumento medio degli stanziamenti per la difesa dall'1,52 all'1,64 del Pil. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE