SPECIALE INFRASTRUTTURE

 
 

Speciale infrastrutture: Autostrade, Di Girolamo (M5s), lobby se ne facciano ragione, ingresso in Cdp via tracciata

Roma, 24 feb 16:15 - (Agenzia Nova) - E' quanto meno "curiosa l'entrata a gamba tesa odierna dell'Istituto Leoni sulla trattativa che dovrebbe sancire l'ingresso di Cassa depositi e prestiti in Aspi. Il benaltrismo con cui si ritiene esagerato l'investimento attraverso il quale finalmente le autostrade tornerebbero in mano ai cittadini italiani, dopo due decenni di disastri e mancati investimenti sulla rete, è davvero spassoso. Un caso di interferenza tutt'altro che disinteressata, visto che l'attuale presidente di Atlantia Cerchiai non ci risulta proprio estraneo all'istituto in questione. Le lobby tutte se ne debbono fare una ragione: l'ingresso di Cdp in autostrade è un percorso ormai tracciato. Chi auspica altre soluzioni sbaglia: vent'anni di mancate manutenzioni e di gestione famelica di quei 2.900 chilometri esigono un cambiamento netto. Senza dimenticare i 43 morti di Genova, vittime di questa lunga stagione all'insegna dell'incuria e della corsa al profitto. La sicurezza delle infrastrutture italiane non è un fattore che può passare in secondo piano perché c'è la pandemia: Draghi su questo è stato chiaro. La speranza è che la trattativa culmini preso in questo passaggio storico". Lo afferma in una nota Gabriella Di Girolamo (M5s), capogruppo del Movimento in commissione Lavori pubblici. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE