LIBIA

 
 

Libia: ministro Esteri greco Dendias, necessario ritiro di tutte le "forze straniere"

Atene, 24 feb 13:54 - (Agenzia Nova) - In Libia è necessario il ritiro di "forze straniere" oltre che dei mercenari. Lo ha detto il ministro degli Esteri greco, Nikos Dendias, durante il suo intervento alla 46ma sessione del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite. Dendias ha inoltre accolto con favore la recente elezione della nuova autorità esecutiva libica al Foro di dialogo politico libico (Lpdf), sottolineando che per raggiungere l'unità politica e l'effettiva protezione dei diritti umani, è necessario il ritiro di "tutte le forze straniere e i mercenari". Parlando della situazione in Siria, il capo della diplomazia di Atene ha invitato, tra l'altro, tutti i soggetti coinvolti a rispettare i loro obblighi ai sensi del diritto internazionale umanitario. Il ministro ha osservato che il Consiglio per i diritti umani ha gli strumenti per contribuire positivamente agli sforzi globali per proteggere i diritti umani e che la Grecia lo considera una piattaforma appropriata per la cooperazione internazionale e regionale nel contesto della politica estera del paese nel campo dei diritti umani. In questo contesto, ha sottolineato, tra l'altro, la necessità di un monitoraggio continuo della situazione umanitaria in Libia, Siria e Myanmar. Dendias ha anche fatto riferimento alle azioni e iniziative della Grecia all'interno del Consiglio per i diritti umani, nonché al sostegno che Atene fornisce a rifugiati e migranti con assistenza sanitaria, sociale e istruzione. Il ministro ha sottolineato a questo proposito che la Guardia costiera greca ha salvato più di 319.000 rifugiati e migranti nel periodo 2015-2020. Infine Dendias ha sottolineato che la conversione di Santa Sofia in moschea "contraddice qualsiasi nozione di rispetto del patrimonio culturale e dei diritti culturali, a cui la Grecia attribuisce particolare importanza, ricordando che gli organi competenti, come l'Unesco, dovrebbero essere presi in considerazione. (Gra)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE