CINA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Cina: Pechino invita Alto commissario Onu per i diritti umani a visitare lo Xinjiang (5)

Pechino, 24 feb 14:34 - (Agenzia Nova) - Prima del 2017, circa l'undici per cento delle condanne comportava pene detentive di oltre cinque anni. Nel 2017 il dato è salito vertiginosamente all'87 per cento. Il trattamento e l'incarcerazione da parte della Cina delle minoranze musulmane nello Xinjiang, che riguarda anche accuse di sterilizzazione forzata delle donne e imposizione di un regime di lavoro forzato, ha attirato un coro di condanne internazionali. Dopo aver inizialmente negato l'esistenza dei campi nello Xinjiang, Pechino li ha poi difesi come centri di formazione professionale volti a ridurre l'attrattiva dell'estremismo islamico. Recentemente il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha detto che il trattamento riservato da Pechino alle minoranze etniche nello Xinjiang è stato un "brillante esempio" del progresso dei diritti umani della Cina. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE