USA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Usa: vaccino anti-Covid, somministrate più di 65 milioni di dosi

New York, 23 feb 22:48 - (Agenzia Nova) - Più di 65 milioni di dosi del vaccino contro il Covid-19 sono state somministrate negli Stati Uniti. Lo riferisce l’emittente “Cnn” riportando i dati pubblicati dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc). Esattamente, sono state somministrate 65.032.083 dosi totali, circa il 79 per cento degli 82.114.370 dosi erogate. Rispetto alla rilevazione precedente sono state inoculate 850 mila dosi giornaliere in più. Circa 44,5 milioni di persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino e 19,9 milioni di cittadini Usa sono stati completamente immunizzati tramite entrambe le dosi previste dagli antidoti di Pfizer e Moderna. A questi si andrebbero ad aggiungere prossimamente gli antidoti della casa farmaceutica statunitense Johnson & Johnson, che prevede di riuscire a fornire 20 milioni di dosi del suo vaccino anti-Covid entro la fine di marzo, qualora il suo preparato venga autorizzato dalla Food and Drug Administration (Fda), l'agenzia federale che regola i prodotti alimentari e farmaceutici. Il comitato consultivo della Fda si riunirà venerdì prossimo per valutare la richiesta per l'autorizzazione di emergenza presentata da J&J il 4 febbraio scorso. In quell’occasione l’azienda ha assicurato che "si aspetta di avere il prodotto disponibile per la spedizione immediatamente dopo l'autorizzazione". I media statunitensi ipotizzano che l’azienda si attenga al suo impegno di fornire 100 milioni di dosi entro metà 2021. Il vaccino J&J richiede l’inoculazione di una sola dose, a differenza degli antidoti di Pfizer e Moderna – gli altri due disponibili negli Usa - che esigono la somministrazione di una seconda dose. Pertanto è più facile da distribuire, oltre che da conservare.


(Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE