ALGERIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Algeria: Boukadoum, manifestare è un diritto, ma dobbiamo proseguire il percorso politico

Algeri, 23 feb 10:51 - (Agenzia Nova) - Manifestare è un diritto garantito dalla Costituzione, ma gli algerini dovrebbero intraprendere il percorso politico di cambiamento avviato dal presidente Abdelmadjid Tebboune. A dirlo è stato il ministro degli Esteri algerino, Sabri Boukadoum, parlando alla stampa nazionale in occasione del secondo anniversario delle proteste dell’Hirak, il movimento pro-democrazia che nel 2019 portò alle dimissioni dell’allora presidente Abdelaziz Bouteflika, da 20 anni potere. “Se le persone vogliono cambiare le cose, hanno una meravigliosa opportunità, che è quella di intraprendere il percorso politico tracciato dal presidente Tebboune. Le proteste sono un diritto costituzionalmente garantito, ma viviamo in circostanze eccezionali, a causa della pandemia di coronavirus”, ha detto il capo della diplomazia algerina. Boukadoum ha fatto riferimento anche al dossier libico, sottolineando che le raccomandazioni dei membri del Foro di dialogo politico libico (Lpdf) in merito alla formazione di un’autorità esecutiva e allo svolgimento di elezioni parlamentari e presidenziali il 24 dicembre. (segue) (Ala)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE