AMBIENTE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Ambiente: Romania sostiene Green deal Ue ma per ora non può chiudere centrali a carbone

Bucarest, 28 gen 15:36 - (Agenzia Nova) - L'Ue vuole fare del cambiamento climatico una parte importante della sua politica estera. Lo ha detto il ministro romeno dell'Energia, Virgil Popescu, parlando all'emittente televisiva "Digi24" degli effetti di questa decisione sull'estrazione mineraria in Romania e su altri settori che dipendono dal carbone e dall'estrazione mineraria. "Noi sosteniamo il Green Deal, ma il carbone è una parte importante del mix energetico romeno e questo non può avvenire dall'oggi al domani. Per poter passare dal carbone all'energia verde, abbiamo bisogno di un periodo di tempo e di un carburante di transizione, che è il gas naturale, essendo la Romania un produttore. La Romania si è unita ad altri 16 Stati europei che supportano l'uso del gas naturale come combustibile di transizione", ha affermato Popescu. Il ministro ha parlato anche dei piani di riorganizzazione del settore carboniero. “Con l'ordinanza 60 l'azienda sarà divisa in due, la centrale termica di Mintia andrà alle autorità locali, dove sarà possibile ammodernare il passaggio del gas di alcuni gruppi che ora sono a carbone, e la centrale termica di Paroseni insieme con le quattro miniere si formerà un altro complesso", ha spiegato Popescu. (segue) (Rob)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE