DIFESA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Difesa: Guerini, in Afghanistan da vent'anni e ci resteremo sinché ci verrà richiesto

Roma, 26 gen 09:02 - (Agenzia Nova) - L’Italia è in Afghanistan da vent’anni, con la Nato, con un impegno ingente e diversificato in termini di uomini e mezzi e sin quando sarà necessario e le istituzioni e il popolo afgano lo chiederanno resterà nel Paese, nel pieno rispetto degli impegni assunti. Lo ha detto il ministro della Difesa Lorenzo Guerini nel corso della cerimonia di avvicendamento tra la Multinational Land Force su base Brigata alpina “Julia”, al comando del generale di brigata Alberto Vezzoli, e la Brigata paracadutisti “Folgore”, al comando del generale di brigata Beniamino Vergori, nell’ambito del Train Advice Assist Command West (Taac-W), Comando Nato a guida italiana della missione in Afghanistan “Resolute Support” (Rs). La cerimonia è avvenuta questa mattina nella base di Camp Arena ad Herat, dove il ministro della Difesa è giunto nella giornata di ieri. “In questi ultimi anni, l’Afghanistan si è progressivamente avviato verso la ricostruzione, ma il terrorismo resta una minaccia diffusa, l’insorgenza è resiliente e sempre presente con capacità offensive in molte aree del Paese”, ha detto Guerini nel suo intervento dopo aver ringraziato tutti i militari italiani impegnati nel Paese. “Gli attacchi terroristici che colpiscono i membri delle Istituzioni del Paese, le forze di sicurezza locali e la popolazione - come quelli avvenuti nella provincia settentrionale di Kunduz che hanno causato decine di morti – ne sono la tragica testimonianza”, ha aggiunto il ministro. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE