MAROCCO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Marocco: in 15 milioni al voto per eleggere il nuovo parlamento (12)

Rabat, 07 ott 2016 08:02 - (Agenzia Nova) - Il ministero dell'Interno ha detto che l'arresto delle donne riflette uno sforzo dello Stato islamico nel coinvolgere anche militanti donne per attuare attacchi nel regno. In un comunicato, il ministero ha sottolineato che le 10 ragazze erano state ispirate ad aderire all’ideologia dello Stato islamico da un fratello di una di esse coinvolto in attentati in Iraq all’inizio di quest’anno. L’intelligence marocchina ha attivamente monitorato presunti militanti terroristi a partire dall’ascesa del gruppo tra il 2014 e il 2015 in Siria e Iraq. Centinaia di combattenti provenienti da Marocco e dai paesi del Maghreb, Tunisia e Algeria, si sono recati in Siria, Iraq e nella vicina Libia per combattere con lo Stato islamico. Il governo marocchino teme che il ritorno di questi elementi possa dare vita a gruppi terroristici locali. Il governo marocchino ritiene che almeno 1.500 suoi cittadini stiano combattendo con i militanti dello Stato islamico in Siria e in Iraq. Circa 220 sono tornati in patria e sono stati arrestati dalle autorità, mentre 286 sono morti in battaglia. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE