BURUNDI

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Burundi: Commissione elettorale, riforma costituzionale approvata con il 73 per cento dei voti

Bujumbura, 21 mag 2018 17:38 - (Agenzia Nova) - I cittadini burundesi hanno approvato a larga maggioranza la riforma della Costituzione, che consente al presidente Pierre Nkurunziza di restare al potere fino al 2034. Lo rende noto la Commissione elettorale nazionale, secondo cui il 73, 6 per cento degli elettori si è espresso a favore della riforma nel referendum tenuto lo scorso 17 maggio. Già prima della proclamazione dei risultati i partiti di opposizione hanno dichiarato che non riconosceranno i risultati del voto di giovedì scorso, contestando il fatto che la Commissione non abbia fornito alcuna indicazione sebbene i risultati provvisori in tutte le 18 province del paese fossero già note venerdì scorso. Il referendum, fortemente contrastato dall’opposizione, che ha boicottato il voto, è stato indetto dopo che il governo del Burundi ha adottato lo scorso ottobre un progetto di revisione della Costituzione che permette al presidente Nkurunziza, al potere dal 2005, di restare alla guida del paese per altri due mandati di sette anni a partire dal 2020. Il progetto è stato fortemente criticato dall’Unione africana e dall’opposizione, secondo cui il referendum sancirebbe “il funerale” dell'accordo di pace del 2000 che ha posto fine a una guerra civile di 13 anni. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE