IRAQ

 
 

Iraq: uccisi sette esponenti Stato islamico a sud di Kirkuk

Baghdad, 27 gen 15:42 - (Agenzia Nova) - Il Servizio antiterrorismo (Cts) dell’Iraq ha annunciato oggi l’uccisione di sette esponenti dello Stato islamico (Is), fra cui dei comandanti, in un’operazione condotta nel sud del governatorato di Kirkuk. In un comunicato, il Cts riferisce di aver effettuato un’operazione mirata all’alba di oggi nell’area di Wadi al Shay, nel sud della provincia settentrionale di Kirkuk, nel quadro della “Vendetta per i martiri” lanciata dopo gli attentati suicidi dello scorso 21 gennaio a piazza Al Tayaran, nella capitale Baghdad. La forza del Cts impegnata nell’operazione si è scontrata direttamente con gli esponenti dell’Is, riferisce la nota: alcuni di questi si sono fatti esplodere, mentre gli altri sono stati uccisi da componenti dell’antiterrorismo. L’operazione ha causato la morte di “alti ufficiali” dell’Is, tra cui l’ufficiale medico generale dell’organizzazione in Iraq, un responsabile del Genio dell’organizzazione, un responsabile delle comunicazioni e dei servizi elettronici del governatorato di Kirkuk, oltre ad altri due esponenti che operavano come addetti ai magazzini dell’Is e due guardiani del rifugio in cui ha avuto luogo lo scontro. Il servizio “non si fermerà a questo punto e proseguirà le sue operazioni mirate”, conclude la nota. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE