POLONIA

 
 

Polonia: eurodeputati PiS invitano l'Ue a non intromettersi su tema aborto

Varsavia, 25 nov 2020 15:10 - (Agenzia Nova) - Un dibattito sulla questione delle restrizioni all'aborto in Polonia si terrà al Parlamento europeo a Bruxelles in connessione con la sentenza della Corte costituzionale polacca che ha dichiarato incompatibile l'aborto eugenetico con la carta fondamentale. Su questo tema domani al Parlamento europeo verrà votata una risoluzione di condanna contro la Polonia. Il dibattito e la risoluzione sono criticati dagli eurodeputati polacchi del partito Diritto e giustizia (PiS). L'ex vice ministro della Giustizia, Beata Kempa, ha affermato in una conferenza al Parlamento europeo che l'Unione europea non può imporre le sue opinioni su questioni di competenza nazionale. "Siamo un Paese sovrano, e ancor più lo sono le sentenze dei tribunali, che si basano sulla Costituzione polacca. Le sentenze della Corte costituzionale non possono essere impugnate da nessun organo dell'Unione europea. Consentire una discussione su questo argomento al Parlamento europeo solo perché uno dei deputati non è in grado di accettare la volontà della maggioranza degli elettori polacchi e chiede l'intervento del Parlamento europeo è inaccettabile", ha dichiarato Kempa.

L'eurodeputata Jadwiga Wisniewska ha affermato che i Trattati dell'Ue definiscono chiaramente le competenze e infrangerle è una violazione dello stato di diritto. Wisniewska ha sottolineato che la sentenza del Tribunale deve essere rispettata. Gli eurodeputati del PiS hanno presentato la propria proposta di risoluzione sull'aborto, di cui ha parlato pochi giorni fa all'emittente radiofonica polacca il presidente dei conservatori europei, Ryszard Legutko. Il documento sottolinea che le competenze che non sono state trasferite all'Unione europea nei trattati sono di competenza degli Stati membri. (Vap)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE