SHOAH

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Shoah: Berlusconi, non si può onorare memoria Olocausto senza difendere Israele

Roma, 27 gen 14:47 - (Agenzia Nova) - Il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, afferma che "celebrare il Giorno della Memoria significa prima di tutto rendere un doveroso omaggio a milioni di vittime innocenti del peggiore crimine della storia della civiltà: il tentativo di annientare non soltanto l’esistenza, ma la memoria stessa di un popolo, colpevole del solo fatto di esistere. Proprio per questo - continua l'ex premier in una nota - è necessario riconoscere il carattere unico della Shoah, che non è paragonabile neppure ad altri genocidi, neppure ai peggiori crimini commessi dai tiranni dell’antichità e dai totalitarismi moderni. Ma il Giorno della Memoria non può essere soltanto quello di una commemorazione. La memoria di quello che i nazisti avrebbero voluto cancellare dalla storia è anche un monito contro il continuo risorgere di forme di antisemitismo, di destra e di sinistra, che si sono tradotte anche in Europa in aggressioni dirette a persone, luoghi e simboli ebraici". Berlusconi aggiunge: "Ma esiste un’altra forma di antisemitismo, non meno grave. Quella che si maschera da antisionismo, fatto di critiche e attacchi strumentali allo Stato di Israele. Israele non è solo la più compiuta democrazia del Medio Oriente, non è solo parte della nostra cultura e della nostra civiltà, è il Paese fondato dai sopravvissuti dell’Olocausto perché non sia mai più possibile la persecuzione e lo sterminio degli ebrei". (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE